Molestie e violenza sessuale su tre studentesse: professore dell’università di Bologna patteggia un anno e 8 mesi

Un ex direttore di dipartimento dell’Università di Bologna ha patteggiato un anno e otto mesi per molestie e violenza sessuale su tre studentesse che frequentavano le sue lezioni. La sentenza risale a ottobre scorso, ma è stata resa pubblica a pochi giorni dalla Giornata contro la violenza sulle donne. “La pena – spiega l’avvocata Maria Milli Virgilio che con Malaconsilia, Consultoria studentesca autogestita, ha seguito, dalla denuncia al procedimento, le tre iscritte dell’ateneo bolognese – è stata assoggetta alla sospensione condizionale purché, l’ex docente, si sottoponga a un percorso di recupero presso i centri che assistono gli uomini maltrattanti”.

Le studentesse hanno deciso di raccontare solo oggi quello che era loro accaduto, tra molestie e insulti, in tempi diversi (due un anno fa circa, per un’altra i fatti risalgono al 2013) in una lettera aperta. Prendendo coraggio si sono rivolte a Malaconsilia: l’ex professore è stato allontanato in febbraio. “Bisogna vigilare su ciò che avviene negli spazi universitari – spiega Silvia Mazzaglia, attivista della Consultoria che, per venerdì 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza di genere ha lanciato un presidio alle 17.30 sotto il Portico dei Servi – in questo caso l’ateneo è intervenuto tempestivamente prendendo provvedimenti, ma sappiamo che casi simili che ne potrebbero essere tanti”.

“Questa vicenda mette in luce un problema che conosciamo, strutturale – spiega l’avvocata Virgilio – nei rapporti uomo-donna, che vedono i rapporti di potere accentuati in ambito accademico. Meritorio è l’impegno di Malaconsilia che ha scoperchiato un vaso del quale conoscevamo il contenuto, nel senso che in ambito accademico questi fatti erano risaputi. C’è stato anche un contesto che, in un certo senso, ha tollerato questi fatti, è stato importante interrompere tutto questo. Se le donne non si sentono lasciate sole, questi episodi possono essere combattuti”.

“Abbiamo dimostrato che è possibile per le studentesse uscire da situazioni di violenza ed avere risposte anche dalla giustizia, per questo continuiamo a chiedere uno spazio per la Consultoria in università”, afferma Noemi Di Iorio, del collettivo. “Ora abbiamo dato un segnale chiaro e, come affermano le studentesse nella loro lettera, “se non staremo zitte loro non avranno scampo”.

L’ateneo, interpellato dall’Università di Bologna, si è difeso dicendo che “non appena ricevuta la segnalazione, l’Ateneo è intervenuto immediatamente presso la Procura, trasmettendo tutte le informazioni in suo possesso. Congiuntamente, è stata data disposizione di sospendere il docente da ogni funzione didattica fino alla conclusione dell’indagine”. E si conclude: “L’Ateneo ribadisce il suo convinto e deciso impegno per contrastare ogni forma di violenza di genere. A riprova di questo impegno, lo scorso ottobre è stato istituito, d’intesa con la Casa delle Donne di Bologna, uno specifico sportello antiviolenza aperto a tutta la comunità dell’Alma Mater. Una misura ancora rara per il panorama universitario italiano, e che riteniamo fondamentale”.

Continua la lettura su: https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/11/21/molestie-e-violenza-sessuale-su-tre-studentesse-professore-delluniversita-di-bologna-patteggia-un-anno-e-8-mesi/6881355/ Autore del post: Fonte:

Articoli Correlati

Emergenza Coronavirus COVID-19: notizie e provvedimenti

Ordinanza del 2 giugno 2021 Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. 

Ordinanza 29 maggio 2021 Ai fini del contenimento della diffusione del virus Sars-Cov-2, le attività economiche e sociali devono svolgersi nel rispetto delle “Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali”, elaborate dalla Conferenza delle Regioni e delle Provincie autonome, come definitivamente integrate e approvate dal Comitato tecnico scientifico, che costituiscono parte integrante della presente ordinanza

Ordinanza 21 maggio 2021 Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-Cov-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro.

Ordinanza 21 maggio 2021 Linee guida per la gestione in sicurezza di attivita’ educative non formali e informali, e ricreative, volte al benessere dei minori durante l’emergenza COVID-19.

Ordinanza 21 maggio 2021 Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Vuoi rimanere aggiornato sulle nuove tecnologie per la Didattica e ricevere suggerimenti per attività da fare in classe?

Sei un docente?

soloscuola.it la prima piattaforma
No Profit gestita dai

Volontari Per la Didattica
per il mondo della Scuola. 

 

Tutti i servizi sono gratuiti. 

Associazione di Volontariato Koinokalo Aps

Ente del Terzo Settore iscritta dal 2014
Tutte le attività sono finanziate con il 5X1000