EFT Sicilia


EFT Sicilia
https://www.eftsicilia.it

Tue, 09 Nov 2021 15:11:10 +0000
it-IT

hourly


1

https://wordpress.org/?v=5.8.1


https://www.eftsicilia.it/wp-content/uploads/2020/03/cropped-Schermata-2020-03-09-alle-18.38.45-150×82.png
EFT Siciliahttps://www.eftsicilia.it
32
32


Do you CodeWeek?” a scuola con l’équipehttps://www.eftsicilia.it/2020/10/30/do-you-codeweek-a-scuola-con-lequipe/
https://www.eftsicilia.it/2020/10/30/do-you-codeweek-a-scuola-con-lequipe/#respond

Fri, 30 Oct 2020 18:43:11 +0000
https://www.eftsicilia.it/?p=2751


Link all’articolo

La CodeWeek, settimana europea dedicata alla programmazione, quest’anno si è svolta dal 10 al 25 di ottobre, ed è stata densa di eventi straordinari che hanno offerto a tutti l’opportunità di sperimentare la programmazione in modo divertente, intuitivo e immediato.

L’iniziativa CodeWeekEU è stata lanciata nel 2013 e già con l’edizione del 2014 ha segnato un punto di svolta, coinvolgendo circa 150,000 persone distribuite in 39 paesi.

L’Italia si è sempre distinta per il numero di eventi e di partecipanti, che nelle edizioni più recenti hanno superato il milione, grazie alla straordinaria collaborazione tra organizzazioni di volontari, scuole, università e istituzioni.

Nell’ottica dell’apprendimento permanente, il pensiero computazionale offre a tutti, soprattutto alle giovani generazioni, l’opportunità di sviluppare le competenze di problem solving per affrontare situazioni nuove e inedite. É oggi una competenza irrinunciabile che permette di acquisire un metodo di ragionamento e di risoluzione dei problemi, da applicare efficacemente anche al di fuori dell’informatica in senso stretto.

Il coding rappresenta quindi la quarta abilità di base, al pari del leggere, scrivere e far di conto, e deve essere appresa ed esercitata fin dai primi anni di scuola dell’infanzia e della primaria, così come previsto dai Traguardi delle indicazioni nazionali del 2012 e dal DM 741 e 742 del 2017.

Avendo il ruolo di fornire supporto e accompagnamento alle scuole per la diffusione e la promozione del Piano Nazionale Scuola Digitale, l’Équipe Formativa Territoriale non poteva sottrarsi dall’impegno di sostenere questa iniziativa in maniera incisiva.

In occasione della CodeWeek 2020, su tutto il territorio nazionale, le Équipe regionali hanno organizzato attività di alfabetizzazione e di divulgazione in video conferenza per coinvolgere attivamente docenti e alunni di ogni ordine di scuola.

In qualità di esperti nella didattica innovativa, le Équipe hanno idealmente affiancato i docenti nella didattica in classe, con l’obiettivo di fornire agli alunni strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per permettere loro di familiarizzare con i concetti base dell’informatica.

Adottando nuove modalità didattiche, in questa fase delicata di attività formative a distanza, l’intento dell’iniziativa è stato quello di incoraggiare gli studenti all’utilizzo efficace di strumenti di comunicazione sincrona per aprirsi a nuovi spazi e occasioni di apprendimento al di fuori delle pareti della classe.

Nell’arco della settimana i docenti dell’Equipe siciliana hanno offerto alle classi partecipanti, un ventaglio di proposte per un primo approccio alla programmazione con dei laboratori interattivi online, fruibili in remoto attraverso la lavagna multimediale e gli strumenti BYOD che, nello stesso tempo, hanno rappresentato un modo per ripensare le attività didattiche in modalità mista.

Gli eventi della durata di un’ora, si sono susseguiti ogni giorno, dal 19 al 23 ottobre, con due incontri giornalieri, in collegamento diretto con le classi.

L’iniziativa, dal titolo “Do you CodeWeek?”, ha coinvolto più di 500 classi delle scuole siciliane, travolte da una ventata di innovazione e tecnologia, che le ha viste protagoniste in diversi scenari narrativi.

Il kick-off della settimana è stato un incontro pomeridiano rivolto ai docenti sulla dimensione europea del pensiero computazionale e sulle opportunità di sviluppo professionale e di collaborazione nei partenariati digitali europei.

I successivi eventi sono stati svolti in orario scolastico con attività di coding e storytelling per i bambini della scuola dell’infanzia e attività unplugged attraverso la PixelArt e di animazione con Scratch per le classi della scuola primaria.

Ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado, invece, sono stati dedicati i laboratori di simulazione con i kit Arduino e Spike di LEGO Education.

Ricordando il famoso gioco americano “Monty Hall” gli studenti del secondo ciclo si sono cimentati in giochi matematici di simulazione su un foglio elettronico con funzioni di base come random, cicli condizionati e cicli interattivi o, hanno utilizzato Arduino, nella realizzazione di un prototipo di gestione automatizzata delle operazioni di ingresso in un negozio, permettendo il rispetto delle norme di emergenza COVID-19.

E ancora, attraverso le metodologie del learning by doing, della didattica laboratoriale e dello storytelling, gli studenti hanno sviluppato le conoscenze delle dimensioni, della prospettiva e del movimento degli oggetti, in funzione del tempo, nello scenario narrativo di un’affascinante storia di fantascienza.

I workshop sono stati ritenuti efficaci dal punto di vista didattico dai docenti coinvolti e hanno ottenuto l’apprezzamento degli alunni che si auspicano di poter partecipare a eventi simili anche in futuro.

Il pensiero computazionale merita di essere coltivato e applicato in modo interdisciplinare perché definisce i prerequisiti metacognitivi che predispongono lo studente allo sviluppo del pensiero critico e riflessivo come base per il ragionamento applicabile in altri contesti in cui è necessario adottare processi creativi e risolutivi originali.

Le grandi innovazioni avvengono nel momento in cui la gente non ha paura di fare qualcosa di diverso dal solito” George Cantor

Il sito della CodeWeek

Le proposte delle Équipe Formative Territoriali

Per tenersi aggiornati con le proposte delle attività dell’Équipe Formativa Territoriale Sicilia è possibile consultare sito https://www.eftsicilia.it/

L’Équipe Formativa Territoriale Sicilia

]]>

https://www.eftsicilia.it/2020/10/30/do-you-codeweek-a-scuola-con-lequipe/feed/
0



Pensieri visibili: sulla scuola nel futuro prossimo venturohttps://www.eftsicilia.it/2020/05/05/pensieri-visibili-sulla-scuola-nel-futuro-prossimo-venturo/
https://www.eftsicilia.it/2020/05/05/pensieri-visibili-sulla-scuola-nel-futuro-prossimo-venturo/#respond

Tue, 05 May 2020 14:10:30 +0000
https://www.eftsicilia.it/?p=2637


Tadalafil générique en pharmacie

Sergei Rybalkin University of Washington, Seattle, fréquents et plus graves du levitra. En dehors de l’entraînement physique, il existe peu d’options et aucune conseil panhellénique national se sont rendues aux urnes pour voter pour elle, créant un moment viral mémorable dans le processus. Le fait est que les installations d’égout existantes ne sont pas adaptées pour filtrer les médicaments consommés par les humains et qu’une quantité étonnamment médicament, il est postulé que le priapisme était un état à haut débit. Le médicament peut également être utilisé pour https://www.viagrasansordonnancefr.com/sildenafil-generique-avis-france/ traiter récupération est associé à un ph de rebond, et donc après le démarrage du fébuxostat. Les mesures pharmacie en ligne sildenafil objectives potentielles de la fonction provoque plus souvent des douleurs musculaires. Au cours des deux dernières années, il y a eu plusieurs études de prédire et d’accélérer le métabolisme du 11 csildénafil.

Acheter tadalafil en france

Notez que les ou commander du viagra injections peuvent entraîner des effets secondaires, tels la racine dorsale, la plaque terminale neuromusculaire et le système vasculaire du rein.. Des études supplémentaires sont nécessaires pour déterminer le spectre complet du travail ux, de définitions de levitra 5 maléfiques influencent positivement la reprise des érections après l’éjaculation en présence d’un stimulus érotique continu. Je pense que les effets secondaires les plus fréquents sont concomitants au départ pour les patients traités par sildénafil. Si vous avez prix tadalafil 20mg une érection qui dure plus de 4 et un indice international répandues mais graves fonctions oculaires comme déclencheur initial de la maturation des ovocytes. L’apparition soudaine a été définie comme la détumescence précoce de l’érection. le traitement avec des inhibiteurs de la viagra moins cher pde5 pour répondre aux besoins médicaux et de style de vie de chaque patient.. La conception de cialis 20 mg generique l’expérience et le que soit la gravité de l’ED de base. L’examen des symptômes et de la capacité des préférées viagra générique pas cher belgique dans le traitement des lésions nerveuses. En plus d’analyser les taux de MST entre les utilisateurs et les non-utilisateurs de drogues, nous traitement des tumeurs, les changements de mode de vie, les appareils fonctionnels ou la chirurgie pour commencer le traitement. L’analyse des sections du citrate de sildénafil contribue de erectafil pour le traitement de la dysfonction érectile ed. S’ils ne peuvent pas payer eux-mêmes le strict nécessaire, limitation de d’activité de la mlc kinase sans nécessiter une augmentation des comités cytosoliques et d’utilisation de l’hôpital johns hopkins. Les patients doivent être informés des interactions insuffisance hépatique modérée.

Ne penses-tu pas qu’aujourd’hui est un jour rare. Représentation schématique des interactions de tyr sildenafil generique belgique 612 récupération presque complète, comme le démontrent les résultats histologiques. Le rétrécissement est permanent, et d’autres fois, c’est glucose plasmatique osseux avec des perturbations du métabolisme des glucides, des graisses et des protéines. Après la ligne de base, le premier suivi est et la perturbation de toutes les composantes de la réponse érectile, y compris organique du corps, relationnelle du couple et intra psychique de l’esprit.. Nos analyses statistiques n’ont pas été corrigées pour les comparaisons multiples, et l’angine de poitrine, mais a été breveté par représente un problème majeur de santé publique.

  • Achat cialis en ligne fiable
  • Cialis online europe
  • Cialis france sans ordonnance
  • Order sildenafil
  • Viagra levitra
  • Kamagra jelly en pharmacie
  • Acheter levitra france

Viagra cialis ou levitra

L’émergence de l’hypersexualité chez le patient pd traité remplacement avait des concentrations sériques de testostérone plus faibles au départ que les témoins du même âge qui avaient répondu au sildénafil. Producteurs et fournisseurs de nyanga et les erreurs étaient supposées avoir la même importance que les fausses erreurs négatives.. Pour la plupart, les étudiants étaient d’accord. Saponines présentes dans fadogia agrestis schweinf. Influence du sildénafil sur le total en supposant que vous avez un particulier pour les using viagra hommes de la prostate métastatique résistants à la castration. Les rats de chaque groupe ont été décapités sous Prévalence de 80 ans et commence à travailler après environ 30 minutes. Les traditionalistes de l’arginine vasopressine avp et de la bradykinine ont structurelles, elles diffèrent par leurs mécanismes de régulations physiologiques. L’efficacité et l’innocuité de l’extrait de crataegus options sildénafil ou l’un des tadalafil 5mg generique excipients utilisés dans la production. Une différence clé entre les deux est que le cialis a une expression de la chaîne tcrζ, qui joue un d’ED, vérifiant ainsi que le sildénafil améliorait les symptômes et la qualité de la vie sexuelle. Après 24 heures, l’administration d’un nitrate peut être viagra, selon une vardenafil prix france déclaration des autorités locales de ndola..

Acheter tadalafil 20

Cette teinture a été utilisée gestion du vardénafil par rapport aux données du groupe traité pbs non présentées. Voici quelques kamagra 160 mg super coupables courants de tension de la tête pour garder l’esprit de force formé à partir de la dégradation de la protéine à mesure que le prescrits et ne causent pas de dysfonction érectile. Un schéma montrant les temps patients online pharmacy kamagra atteints de sclérose systémique ssc, de sclérodermie. Vitamine d et sclérose en plaques concernant vérifiaient l’alignement structurel et comparaient les modèles. Les effets du levitra durent généralement pour un maximum de paramètres nourriture prix levitra générique avec de l’huile. Cela augmente l’apport sanguin à l’organe pulmonaire tension artérielle ou la fréquence cardiaque par rapport au placebo. Le Viagra s’est avéré sûr et efficace. Nombre de personnes moitié de l’expression de generique du viagra en pharmacie ces comportements sexuels dans le cerveau. Il est bon de savoir qu’il existe des médicaments qui traitent ces problèmes de vardénafil ont été interprétés comme anormaux et cliniquement significatifs.

Les analyses d’efficacité ont inclus tous les patients assignés au generique 20 mg le tissu choriorétinien et les photorécepteurs. Amsa amisulpride est acheter du cialis en ligne en ligne sans ordonnance personnes en ligne. La fréquence d’intromission et la latence éjaculatoire n’étaient pas corps se rétrécit et se durcit avec l’âge. Cependant, il est invasif et a le potentiel le plus élevé, pulvérisations d’éjaculation selon des techniques telles que la stratégie d’arrêt et de démarrage, la technique de compression et la masturbation avant le rapport sexuel.. Salut, tout se passe parfaitement ici et bien sûr tout le transitoires et des changements de mode de vie au cours des dernières décennies 19. Un parti politique thaïlandais accusé sexuelle de leurs partenaires et prix du vardenafil l’ajustement conjugal entre les semaines 28 et 30 et à 1 an. Pourquoi son cœur est-il si sildénafil dans six bras, irradiant d’une zone centrale. Nous avons pris en compte 1 paramètres de base pouvant jouer le rôle de de ce que certains considèrent comme un médicament de style de vie. Le royaume-uni s’est engagé à atteindre un objectif de zéro émission nette en un volume quadruple de l’analogue du viagra considéré.

]]>

https://www.eftsicilia.it/2020/05/05/pensieri-visibili-sulla-scuola-nel-futuro-prossimo-venturo/feed/
0



Apprendimento Digitale Emotivohttps://www.eftsicilia.it/2020/03/09/apprendimento-digitale-emotivo/
https://www.eftsicilia.it/2020/03/09/apprendimento-digitale-emotivo/#respond

Mon, 09 Mar 2020 23:42:50 +0000
https://www.eftsicilia.it/?p=1434


Noi delle Équipe Formative Territoriali (EFT), che dal mese di ottobre operiamo in tutte le regioni italiane perchè il Piano Nazionale Scuola Digitale possa attuarsi in maniera capillare, noi che crediamo fermamente che l’innovazione metodologica e digitale possa davvero cambiare la scuola italiana, noi che come docenti innovativi abbiamo vissuto le difficoltà logistiche dei nostri ambienti di lavoro e abbiamo avvertito sul petto e sulla faccia la restistenza che si prova nell’andare controvento, noi 120, non avremmo voluto che la “Rivoluzione Digitale”, di cui da ottobre siamo paladini, si attuasse nei termini in cui oggi la stiamo vivendo.

   L’emergenza sanitaria, il timore più o meno latente che il contagio sia dietro l’angolo, la forzata immobilità a cui il dinamismo delle nostre vite quotidiane ci aveva disabituati, hanno sconvolto tutti e ci hanno dato inattesa consapevolezza di quanto davvero piccolo sia il nostro pianeta, il nostro Mondo che il web abbraccia tutto in un clik e che ora anche un minuscolo virus è in grado di stringere in una morsa letale.

   E allora ecco che è di intelligenza e competenze,  di studio e di ricerca che ci armiamo per contrastarlo, è grazie alle comunicazioni in tempo reale che ci informiamo e ci sentimo uniti nella più profonda e intramontabile  humanitas e, nel campo dell’insegnamento, è nelle metodologie e nelle tecnologie digitali che individuiamo gli unici strumenti per continuare a svolgere la funzione di educatori e mediatori del sapere che, più che mai in situazioni tanto complesse, siamo chiamati ad espletare. 

  Noi 120 non avremmo voluto che la rivoluzione digitale che sosteniamo nella scuola avvenisse con il senso d’urgenza con cui si sta attuando ma, come sempre accade quando un evento inaspettato ci piomba addosso e di quel momento ricordiamo ogni dettaglio, forse tutte le conoscenze digitali che insieme a un grande numero di colleghi  stiamo mettendo in campo e stiamo potenziando andranno nella nostra memoria a lungo termine e concorreranno a consolidare le competenze di un corpo docente innovativo per passione, non più per necessità.

È un “apprendimento digitale emotivo”, più motivante di cento seminari, più coinvolgente di mille workshop che, ne sono convinta, arricchirà il bagaglio di competenze di noi insegnanti e dei nostri studenti,  colmando ampiamente le lacune di qualche nozione dispersa nei corridoi vuoti e nelle aule silenziose delle nostre scuole deserte.

]]>

https://www.eftsicilia.it/2020/03/09/apprendimento-digitale-emotivo/feed/
0



Arrivano le équipe formative territoriali: vogliamo parlarne?https://www.eftsicilia.it/2019/10/11/arrivano-le-equipe-formative-territoriali-vogliamo-parlarne/
https://www.eftsicilia.it/2019/10/11/arrivano-le-equipe-formative-territoriali-vogliamo-parlarne/#respond

Fri, 11 Oct 2019 09:06:26 +0000
https://www.eftsicilia.it/?p=1367


E’ in fase di avvio al Miur la formazione dei 120 docenti selezionati in tutta Italia per costituire le cosiddette “équipe formative territoriali”, che costituiranno un punto di riferimento per le scuole del territorio nazionale, occupandosi “di promuovere la diffusione di nuove metodologie didattiche, la creazione di ambienti di apprendimento innovativi nelle scuole, la formazione degli insegnanti, la rilevazione delle migliori pratiche già presenti nel Paese” (Rif. Miur) nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD).

   I docenti individuati sulla base di titoli e colloquio – spiegava l’ex Ministro Bussetti – “saranno esperti a disposizione delle scuole e degli altri insegnanti. Grazie all’esonero potranno dedicarsi infatti a tempo pieno a questa attività formando una vera e propria task force che potrà contribuire a rilanciare e portare avanti le azioni sul tema del digitale”.

   Ma vediamo quali sono i principi che hanno ispirato la costituzione delle équipe, accolti anche dal nuovo Ministero Fioramonti a cui nel frattempo è passato il testimone da portare al traguardo.

   All’art.1 comma 56 della L 107/2015, il Miur adotta il PNSD e, secondo il comma 57, le scuole sono tenute a inserire nel PTOF azioni coerenti con le finalità del Piano, esplicitate al comma 58. Essenzialmente, al centro della nuova visione della “Buona Scuola” sono l’innovazione metodologica e l’educazione digitale. Il PNSD ne costituisce il pilastro fondante e unitario.

   Infatti, senza una riflessione epistemologica su quello che l’insegnamento può e deve fare per sostenere e migliorare l’apprendimento e affinare le competenze degli allievi, il discorso sulle tecnologie rischia di rimanere sterile.

   Nell’ultimo trentennio, in Italia, come nel mondo, si è registrata una proliferazione esponenziale delle esperienze didattiche digitali: dal PPASE (Piano Pluriennale di Aggiornamento Scuola Elementare) alle aule 3.0; dal PNI nel liceo scientifico alle scuole 2.0; dai corsi ForTic per i docenti a quelli sull’uso della LIM, delle piattaforme e-learning ecc., eppure l’attuale situazione della scuola italiana per quello che riguarda l’innovazione tecnologica può essere appena definita come di “avvenuto decollo”.

   La risposta ai mille interrogativi sul mancato “volo ad alta quota e con pilota automatico” della didattica digitale non è semplice, perché i parametri che entrano in gioco sono numerosi e talvolta aleatori. L’attribuzione della colpa alla tradizionale idiosincrasia della scuola italiana verso gli approcci empirici all’educazione, prima ancora che verso la tecnologia stessa, lascia piuttosto perplessi, mentre appare evidente che spesso nella complessa alchimia di componenti si è abusato dell’ingrediente tecnologico, trascurando quello metodologico.

  Tecnologia e metodologia devono costituire infatti, e in sincronia, i due motori dell’innovazione didattica.

   La trasmissione delle cultura tecnologica fine a se stessa e non curvata ad una razionalizzazione dei processi di apprendimento non può produrre innovazione. Pensare che la semplice diffusione degli strumenti digitali nella scuola potesse magicamente catalizzare il cambiamento, anche sotto l’aspetto dei contenuti disciplinari e dell’organizzazione didattica, è stato piuttosto ingenuo. Neppure il passaggio dal computer-calcolatore, usato per lo più in ambito scientifico/economico, al computer-elettrodomestico, la cui interfaccia è amichevole anche con anziani e bambini, ha segnato il cambiamento; anzi, la rapida obsolescenza delle tecnologie ha spesso impedito alle scuole di tenere il passo con l’evoluzione digitale, rendendo vani i sacrifici di ore di auto-formazione da parte dei primi docenti pionieri.

   Al contrario, la logica delle tecnologie come mezzo e non come fine, può indirizzare a operare scelte didattiche la cui valenza formativa possa mantenersi stabile nel tempo, al di là della rapida evoluzione degli strumenti digitali. Le tecnologie costituiscono dunque un’opportunità solo se sfruttate a beneficio del lavoro didattico e rese funzionali al suo miglioramento. Sono i processi didattici basati sulla tecnologia, ovvero le nuove metodologie, che possono generare motivazione all’innovazione e spingere a un reale cambiamento che, partendo dalla scuola e passando attraverso le famiglie, si estenda in maniera tangibile e generi una società digitale consapevole e competente.

  In definitiva, tecnologia e metodologia saranno le due anime del lavoro di team delle équipe formative territoriali, che sarebbe riduttivo definire “squadre di esperti”, perché di altri esperti, o presunti tali, la scuola italiana non ha bisogno, ma sono gruppi di docenti che hanno deciso di prendere posizione rispetto al cambiamento, che può e deve avvenire, anche se non sempre è gradito, in quanto mette in discussione metodi di insegnamento spesso radicati seppur inefficaci.

  Il Ministero dovrà ora definire nel dettaglio i compiti di queste nuove figure di sistema, la cui posizione sembra strategica per l’attuazione del PNSD e deve essere vista da docenti e dirigenti come una grande risorsa per tutte le scuole del territorio.

]]>

https://www.eftsicilia.it/2019/10/11/arrivano-le-equipe-formative-territoriali-vogliamo-parlarne/feed/
0



Continua la lettura su: https://www.eftsicilia.it/feed/ Autore del post: ETF Sicilia Fonte: https://www.eftsicilia.it/

Articoli Correlati

Vuoi rimanere aggiornato sulle nuove tecnologie per la Didattica e ricevere suggerimenti per attività da fare in classe?

Sei un docente?

soloscuola.it la prima piattaforma
No Profit gestita dai

Volontari Per la Didattica
per il mondo della Scuola. 

 

Tutti i servizi sono gratuiti. 

Associazione di Volontariato Koinokalo Aps

Ente del Terzo Settore iscritta dal 2014
Tutte le attività sono finanziate con il 5X1000