POESIE, CLASSE E NATURA

Ciao a tutti, oggi voglio condividere con voi lo splendido lavoro della professoressa Michela Grossi e della sua classe.

La professoressa e i ragazzi sono partiti a fine settembre con delle attività rompighiaccio che hanno permesso all’isegnante di “sondare” il terreno e di apprezzare la conoscenza che i ragazzi, provenienti da scuole diverse, avevano circa il testo poetico.

Michela ha dedicato una decina di giorni (4 lezioni in tutto) alla prima fase di immersione nella quale ha fornito poesie di vario tipo ai ragazzi, (alcune poesie tratte da autori/autrici contemporanei e qualche testo di autori classici come Pascoli, Carducci, Apollinaire, ecc.) I ragazzi hanno avuto la possibilità di scoprire quali temi privilegia il Poeta, come il testo poetico permette di esprimersi e di leggere il mondo.

Successivamente, con una riflessione collettiva, ogni coppia (i ragazzi leggevano a due a due) ha presentato un testo scelto, ne ha spiegato le motivazioni e nel caso lo ritenesse giusto poteva anche rivelare come quella poesia si poteva collegare alla propria vita.

Michela ha colto l’occasione per ripassare e mettere per iscritto le osservazioni emerse dai ragazzi circa alcune tecniche poetiche (uso di versi, parole dotate di musicalità, uso di similitudine e metafora), quindi la volta successiva ha accompagnato i ragazzi in una passeggiata emozionale nelle campagne intorno alla scuola.

Ognuno di loro era munito di un sacchetto di carta e poteva raccogliere quello che, in natura, aveva attirato la sua attenzione per poi portarlo scuola.
Questo elemento della natura è diventato l’oggetto di partenza per la costruzione della loro poesia, seguendo proprio i suggerimenti forniti da B. Friot nel testo “Un anno di poesia”.
La prossima settimana inizierà una seconda fase di Immersione dove l’insegnante prevede di ritornare su alcuni aspetti legati all’uso delle parole e alla strutturazione in versi.
Qui alcune foto relative al percorso.

Qui potete vedere le foto facendo scorrere il dito da destra a sinistra, troverete anche delle poesie dei ragazzi con l’uso degli elementi naturali come la foglia o l’erba gatta.

Grazie mille a Michela per aver condiviso il suo lavoro con noi e complimenti a lei e ai ragazzi!

Per altro qui:

IO LEGGO PERCHÉ… FILASTROCCA

FILASTROCCA E ACROSTICO ALBERI

LA CICALA E LA FORMICA, STORIA-FILASTROCCA

PAESAGGIO NOTTURNO acquerelli, riciclo pennello poche setole con breve poesia di…un insetto!

BIGLIETTI CON SPARTITI

e tanto altro!

Continua la lettura su: https://www.crearegiocando.it/2023/11/26/poesie-classe-e-natura/ Autore del post: Creare Giocando Fonte: https://www.crearegiocando.it/

Articoli Correlati

Vuoi rimanere aggiornato sulle nuove tecnologie per la Didattica e ricevere suggerimenti per attività da fare in classe?

Sei un docente?

soloscuola.it la prima piattaforma
No Profit gestita dai

Volontari Per la Didattica
per il mondo della Scuola. 

 

Tutti i servizi sono gratuiti. 

Associazione di Volontariato Koinokalo Aps

Ente del Terzo Settore iscritta dal 2014
Tutte le attività sono finanziate con il 5X1000