La tomba nodo di affetti familiari: Ugo Foscolo

C’è una definizione che, pur avendo terminato le scuole da anni, resta in mente a molti ex studenti: “corrispondenza di amorosi sensi”.

Molti di voi la troveranno familiare.

Ma, come è normale che accada, la maggior parte non ricorderà a chi appartenga la suddetta definizione.

È un verso passato nella lingua usuale, come accade tutte le volte che un modo di sentire comune si esprime con una forza e una precisione che sono sì individuali, ma paiono pure riassumere il pensare e il sentire di tutti.

E’ una frase, a mio parere, molto bella.

CORRISPONDENZA DI AMOROSI SENSI

Come si evince dal titolo dell’articolo, l’autore che ha usato queste parole è un certo Foscolo, di nome Ugo, nato a Zante (Zacinto), ma fuggito a Venezia.

A cosa si riferisce il nostro poeta quando parla di corrispondenza di amorosi sensi?

“Celeste è questa corrispondenza d’amorosi sensi, celeste dote è negli

Continua la lettura su: https://mastrogessetto.it/la-tomba-nodo-di-affetti-familiari-ugo-foscolo/ Autore del post: Mastro Gessetto Fonte:

Articoli Correlati

Vuoi rimanere aggiornato sulle nuove tecnologie per la Didattica e ricevere suggerimenti per attività da fare in classe?

Sei un docente?

soloscuola.it la prima piattaforma
No Profit gestita dai

Volontari Per la Didattica
per il mondo della Scuola. 

 

Tutti i servizi sono gratuiti. 

Associazione di Volontariato Koinokalo Aps

Ente del Terzo Settore iscritta dal 2014
Tutte le attività sono finanziate con il 5X1000